17/07/2024
Smashing Pumpkins Lucca - www.infinite-jest.it
Lucca Summer Festival si conferma rassegna di altissimo profilo.Abbiamo assistito al live degli Smashing Pumpkins, unica tappa in Italia.

Lucca Summer Festival è per noi SMASHING PUMPKINS. In un periodo fitto di impegni in calendario, abbiamo deciso (scontata scelta) di assistere all’atteso live della band di Chicago nell’unica tappa prevista in Italia. Una giornata calda, ad altissimo tasso di umidità, viene aperta dal medley (monco, perchè basato su quasi tutte le canzoni suonate a metà o lievemente accennate) nostalgico di Tom Morello, che tra accenni ai Rage Against the Machine, agli Audioslave e ai Maneskin, ha intrattenuto un pubblico (già massiccio) in 1 ora di set. Abbiamo sinceramente apprezzato l’omaggio a Chris Cornell in “Like a Stone” ma il resto lo abbiamo trovato sinceramente senza senso.

Alle 22 precise Billy Corgan, James Iha, Jimmy Chamberlin, Katie Cole (chitarra, voce), Jack Bates (basso) e Kiki Wong (chitarra), salgono sul palco dinanzi a una piazza gremita in ogni ordine di posto. C’è spazio per tutti i classici estratti da Siamese Dream, Gish (l’unica Rhinoceros), Mellon Collie and the Infinite Sadness, Adore (Ava Adore) fino a Machina/the Machine of God 1 e Atum. L’inizio non è dei migliori, tra qualche stonatura e dei volumi bilanciati decisamente male. Corgan e soci ritornano su corretti binari nel giro di mezz’ora e da Today in avanti è un continuo di cori, brividi e partecipazione corale. 

Smashing Pumpkins Lucca - www.infinite-jest.it

Un tour pieno di Hit 

Gli Smashing Pumpkins, in questo tour, stanno sfornando i successi. Non solo li stanno suonando, ma li stanno vivendo insieme al pubblico. Durante tutto lo spettacolo, gli Smashing Pumpkins misurano sapientemente il loro set in modo che le potenziali pause siano spazzate via mescolando il set con classici come Today, Disarm, Tonight, Tonight, Mayonnaise e 1979.

Un momento di pura estasi giunge verso la fine durante una versione epica di Gossamer. Anche se non è mai stata pubblicata come registrazione in studio, è una canzone che è stata a lungo un pilastro del live set degli Smashing Pumpkins. La stratificazione graduale del suono si costruisce in modo armonico componendo un vortice di feedback, assoli e rumore capaci di disegnare una maestosa traiettoria sonora fatta di noise e psichedelia partorita da una band non solo “semplicemente iconica” ma composta da musicisti (Jimmy Chamberlin su tutti) magistrali.

Il finale è consegnato  alle iconiche Cherub Rock e Zero quasi a ricordare al pubblico (ultra quarantenne) che in epoca di bulimia da edonismo e voglia di apparire, il suono degli Smashing Pumpkins rappresenta ancora oggi quello che ha rappresentato per tanti in passato: una sana voglia di riflessione, d’intimità e di nichilismo. Questo concerto è stato come riassaporare la nostra adolescenza: tra un paio di converse e ore a consumare Mtv alla ricerca del “video preferito”. Il live degli SMASHING PUMPKINS a Lucca resterà nei nostri cuori per sempre. 

 

La scaletta

  1. The Everlasting Gaze
  2. Doomsday Clock
  3. Zoo Station (U2 cover)
  4. Today
  5. Thru the Eyes of Ruby
  6. Spellbinding
  7. Tonight, Tonight (without Kiki Wong, with Katie Cole on acoustic guitar)
  8. That Which Animates the Spirit
  9. Ava Adore
  10. Disarm
  11. Springtimes (first part lead vocals by Katie Cole)
  12. Mayonaise (with Katie Cole on acoustic guitar)
  13. Bullet With Butterfly Wings (without Katie Cole)
  14. Empires
  15. Beguiled
  16. 1979
  17. Rhinoceros
  18. Jellybelly
  19. Gossamer
    (with “The Spaniards” coda, followed by Band introduction)
  20. Cherub Rock
  21. Zero

ULTIME NOTIZIE ——-> I migliori album del 2024 (Gennaio/Giugno)

ULTIME NOTIZIE ——-> SAULT: il collettivo ha pubblicato un nuovo album


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *