25/06/2024
Kamasi Washington torna in Italia il 3 ottobre al Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia di Roma (Roma Jazz Festival), il 4 ottobre all'Alcatraz di Milano (JazzMI) e l'1 novembre all'Estragon Club di Bologna (Bologna Jazz Festival). 

 

 

Kamasi Washington torna in Italia il 3 ottobre al Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia di Roma (Roma Jazz Festival), il 4 ottobre all’Alcatraz di Milano (JazzMI) e l’1 novembre all’Estragon Club di Bologna (Bologna Jazz Festival). 

 

Il polistrumentista, compositore e bandleader nato e cresciuto a Los Angeles. The Epic, Harmony of Difference (EP inizialmente commissionato per la Whitney Biennal del 2017) e Heaven and Earth, sono tre dei suoi lavori più acclamati dalla critica. Il cortometraggio che ha accompagnato Hevean and Earth ha debuttato al Sundace Film Festival del 2019. Nel 2020 Kamasi ha firmato la colonna sonora del documentario di Michelle Obama – Becoming – ottenendo una nomination agli Emmy e ai Grammy. Nello stesso anno ha co-fondato il supergruppo Dinner Party con gli amici e collaboratori di lunga data Terrace Martin, Robert Glasper e 9th Wonder: l’EP Dinner Party (Dessert) è stato successivamente nominato ai Grammy per il Best Progressive R&B Album. Nel 2021 ha contribuito a una cover dei Metallica di My Friend of Misery per il progetto di cover Metallica Blacklist della band.

 

Kamasi è stato in tour in tutto il mondo, ha collaborato e diviso i palchi più importanti con artisti del calibro di Kendric Lamar, Florence + The Machine, Herbie Hancock, tra gli altri.  Anticipato dai singoli Dream State – con André 3000 – The Garden Path e Prologue, il 3 maggio uscirà il nuovo album Fearless Movement, ispirato alla danza e dalla nascita della sua prima figlia. Sono disponibili i biglietti per la data bolognese a questo link. 


LEGGI ANCHE ——-> ’23’ la gemma pop targata BLONDE REDHEAD

LEGGI ANCHE ——-> FONTAINES D.C.: ‘Romance’ è il nuovo album


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *