In Notizie

Fiona Apple suona per la prima volta brani di ‘Fetch the Bolt Cutters’ |GUARDA

Fiona Apple ha suonato per la prima volta dal vivo delle canzoni estratte dall’ultimo album Fetch the Bolt Cutters. l’esibizione si è svolta in occasione del New Yorker Festival. 

23:24:34  – 11/10/2020


credit photo: Flickr user rufus

Fiona Apple ha suonato brani di Fetch the Bolt Cutters

Dopo aver pubblicato uno dei migliori album di quest’anno in uno dei momenti più delicati della storia dell’umanità a causa della pandemia da Covid-19, Fiona Apple ha finalmente potuto eseguire per la prima volta dei brani estratti da Fetch the Bolt Cutters (al link la nostra recensione). L’apparizione è avvenuta in occasione del New Yorker Festival questo fine settimana. 

Come racconta Pitchfork, Fiona Apple ha suonato tre canzoni “I Want You to Love Me”, “Shameika” e “Fetch the Bolt Cutters” con l’accompagnamento di una band al completo. Ha anche parlato con la giornalista del New Yorker Emily Nussbaum della realizzazione dell’album, della sua genesi e di una varietà di altri argomenti. 

In questi ultimi mesi l’artista è apparsa per una rara intervista su Democracy Now !, ha contribuito al nuovo album di Bob Dylan ha scritto la musica per uno spettacolo di Apple TV intitolato Central Park.


Gli esordi e il successo

Fiona Apple firmò il primo contratto discografico nel 1994 con la Sony e, a soli diciannove anni, pubblicò il suo album di esordio che vendette oltre tre milioni di copie solo negli Stati Uniti, e che le permise di vincere un prestigioso Grammy Award nella categoria miglior interpretazione rock femminile con la canzone Criminal.  

Il brano è diventato il manifesto della sua carriera. Dai tanti incassi ricavati da pubblicità, film e serie tv, il 2 luglio di quest’anno ha destinato tutti gli introiti della canzone, ricavati nel 2019 e nel 2020, al While They Wait, un’associazione che aiuta i rifugiati di confine negli Stati Uniti.  

LEGGI ANCHE ——-> Fiona Apple devolverà gli incassi di ‘Criminal’ a un’organizzazione che aiuta i rifugiati

LEGGI ANCHE ——-> Venti anni fa usciva ‘When the Pawn…’, il poema sulle vulnerabilità di Fiona Apple

Nessun Commento

Lascia un Commento