Xiu Xiu – 27 setttembre 2023, Biko (Mi)

Si è svolta la prima delle quattro date degli Xiu Xiu in Italia. La band ha presentato l’ultimo album intitolato Ignore Grief. 

15:32:22  – 02/10/2023



Gli Xiu Xiu si sono esibiti al Biko di Milano, per la prima delle loro quattro date italiane di fine settembre, per presentano il loro nuovo album Ignore Grief. Arrivato al Biko, mi ritrovo davanti una coda inaspettata, per me che mi approccio per la prima volta alla loro musica, entrato dentro, mi ritrovo un pubblico variegato che spazia tra giovani,che sembrano usciti da un manga e appartenenti alla cultura goth e un pubblico più adulto, fan della band probabilmente di più lunga data.

Il Biko è la location perfetta per l’intimità che gli Xiu Xiu vogliono con il loro pubblico, uno spazio che assomiglia a un loft post-industrial, con le vetrate in alto che riflettono volti e umori dei loro fan. Si fanno aspettare, ma intorno alle 22.30, entrano in scena, Jamie Stewart membro fondatore della band, Angela Seo polistrumentista e il loro nuovo/vecchio amico David Kendrick alla batteria. Il loro suono è potente e fragoroso e coinvolge solo in parte un pubblico,che come me magari e al loro primo live,la voce di Stewart è più un urlo sofferto che a tratti ti mette addirittura i brividi,mentre nei brani cantati dalla Seo, si percepisce maggiore leggerezza,malgrado lei sembri spiritata nei suoi movimenti.

Sono abili entrambi nell’usare parecchi strumenti a fiato e a percussione e in questo Kendrick alla batteria ne è maestro,abile a tenere un ritmo sui piatti che si fa via via più forte e che avvicina sempre più il pubblico presente. Momento cult a metà concerto la loro interpretazione di Falling, colonna sonora di Twin Peaks, dove mi rendo realmente conto di quanto siano riusciti a rapire il pubblico presente,ricreando un sentimento di ansia misto angoscia, che io avevo da piccolo nell’ascoltare quei suoni in tv e anche per chi quell’epoca non l’ha vissuta. 

Mi allontano per ascoltare la fine del live e per vedere i volti delle persone,che hanno condiviso con me questa esperienza,cercando di trovare la mia stessa espressione di stupore,nel vedere una band che Sto arrivando! entrarti dentro,provocando delle reazioni e suscitando delle emozioni contrastanti,che io da tempo non sentivo,un senso di vuoto diffuso,che solo alla fine del live inizia a svanire.

Finiscono in crescendo e mi accorgo che è passata poco più di un’ora dall’inizio, salutano con poche parole e vanno via,le persone lentamente defluiscono e io rimango dentro ad osservare la loro ampia strumentazione, raccolgo qualche testimonianza all’esterno da chi al contrario di me,li aveva già sentiti anni fa e che li ha trovati cambiati,meno noise,più cupi. Tornando a casa ho bisogno di aria fresca che passa dai finestrini, per allontanare pensieri tristi e mi chiedo se li rivedrei nuovamente, magari nella cornice di qualche festival fuori dall’Italia e mi dico di sì, perché quel vuoto e quell’angoscia fanno parte di me,di tutti noi e loro gli Xiu Xiu sanno come trasmettertela.

La scaletta

Sad Pony Guerrilla Girl
Dracula Parrot, Moon Moth
I Luv the Valley OH!
Esquerita, Little Richard
Fabulous Muscles
Don Diasco
Falling @Cover[5894dac5-0260-4175-b36e-e34680a859d6]
Sad Redux-O-Grapher
Jennifer Lopez
Ian Curtis Wishlist
Maybae Baeby
Girl With Basket of Fruit
Stupid in the Dark

Rumpus Room

 

(Peter Santa)


LEGGI ANCHE ——-> Gli Xiu Xiu, l’album, affinità e difformità culturali: intervista ad Angela Seo

LEGGI ANCHE ——-> Xiu Xiu: una data in Italia settimana prossima


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *