THE MURDER CAPITAL – 2 novembre 2023, Circolo Magnolia (Mi)

the murder capital - www.infinite-jest.it

 

Finalmente a Milano per la primissima volta, uno dei collettivi più chiacchierati degli ultimi anni, The Murder Capital da Dublino, in tour per presentare l’osannato sophomore “Gigi’s recovery”, seguito dell’ottimo debutto “When I Have Fears”, per altro, anche quello, super coccolato dalla critica di settore. Fanno parte della nuova scena post punk, che ormai risulta essere un punto di riferimento saldo e inossidabile, per chi ama la musica suonata, le tanto condannate chitarre e via dicendo.

 

Scena, per altro, che si ripresenta a quasi vent’anni dalla precedente, facendo da contraltare a quella dei primi anni zero, con i vari Interpol, Editors, ecc. ecc.

Sebbene sia, va detto, tutt’altro che originale, sta regalando soddisfazioni e trasversalità nell’interpretare un genere che ha abbondantemente superato le quattro decadi. The Murder Capital sono sicuramente tra i capostipiti di questa nuova ondata, nonostante siano ancora abbastanza lontani da numeri quasi mainstream, che, al contrario, molti colleghi hanno già raggiunto (L’esempio dei concittadini Fontaines D.C. calza a pennello).

 

Detto questo, la qualità dei loro due dischi, al momento, a disposizione, non si discute e, anzi, probabilmente, da questo punto di vista, siamo anche di fronte ad uno dei progetti principe. Circolo Magnolia è la venue che li ospita per questo primo dei tre appuntamenti italiani, quindi, domani, Bologna all’Estragon, mentre sabato suoneranno a Roma al Monk, per chiudere il filotto. Serata aperta dalla deliziosa SOAK, cantautrice irlandese, classe 96’, che nonostante la giovane età è in giro da diversi anni, ha già all’attivo tre dischi sulla lunga distanza, tutti pubblicati per Rough Trade. Se ne parlava molto ai tempi del suo esordio, come sorta di next big thing, forse promessa poi non mantenuta, quantomeno per l’agognato riscontro di pubblico, perché la qualità continua a non mancare, canzoni agrodolci, ben scritte, che, a mio parere, non hanno nulla da invidiare a stimate colleghe, invece decisamente più sugli scudi. 

 

Apre in acustico questo tour dei Murder Capital, suona un mezz’oretta e mantiene le succitate premesse, raccogliendo applausi. Subito dopo il collettivo di Dublino mette in scena uno spettacolo di tutto rispetto, andando a selezionare il giusto mash up dei due due capitoli finora pubblicati. Come detto sopra, ormai assodato, che gran parte di queste nuove band stiano regalando la giusta rinfrescata ad un genere, che tanto ha fatto storia.

 

the murder capital milano - www.infinite-jest.it

 

C’è il pubblico delle grandi occasioni, e sarà probabilmente l’ultima volta anche per loro di suonare in capienze più accessibili come il tendone dell’abituale circolo Magnolia, al prossimo giro, sarà una venue più imponente ad attenderli, la strada è quella. Semplicemente i nostri hanno scelto una via più ragionata e compassata, forse più riflessiva ed introversa per arrivare al grande pubblico.

 

 

Concerto da saliscendi sonori, come le canzoni stesse, il post punk più classico dell’esordio e brit rock più sperimentale del secondo disco, il carisma di James McGovern, indiscutibilmente uno dei nuovi personaggi, un frontman capace di creare empatia e lasciare il segno, tra selvaggi stage diving e struggenti interpretazioni,  E poi le canzoni, quelle scritte in un certo modo per rimanere, da “For Everything”, suonata quasi in chiusura che ha il suo climax nel cupo finale e anche live rende tantissimo, il quasi easy listening di “Return My Head”, con un ritornello da mantra classic brit pop o l’osannata “Gigi’s Recovery”, lancinante title track di un disco fortunato. Ma anche la tiratissima “More is less” a scatenare un pogo selvaggio, o l’osannata “Ethel”, chiudono con l’abituale “Feeling Fades” un’ora e venti di concerto. Gran classe, personalità, talento per uno dei live act migliori in circolazione. 

(Fabio Campetti)

 


LEGGI ANCHE ——-> Murder Capital: due date in Italia a novembre

LEGGI ANCHE ——-> Le migliori uscite discografiche della settimana| 20 gennaio 2023


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *