18/07/2024
uscite discografiche luglio - www.infinite-jest.it
OSEES, MARGARET GLASPY, THE UNDERGROUND YOUTH e THE VIEW. Sono questi gli album di questa settimana di uscite discografiche. 

OSEES, MARGARET GLASPY, THE UNDERGROUND YOUTH e THE VIEW. Sono questi gli album di questa settimana di uscite discografiche. 

17:16:19  – 18/08/2023



OSEES – INTERCEPTED MESSAGE 
(garage punk, alternative rock)

Dopo il pestaggio sonoro del loro ultimo album, Intercepted Message vede ancora questa grandissima band esplodere in altre forme. “Il garage pop di prima elementare incontra il repellente per il suicidio proto-synth punk”, diceva la band. Sì, in effetti questo riassume tutto. Questo disco è una macchina del tempo, capace di mescolare le influenze così a fondo che la somma delle loro parti è appena distinguibile. Questo ritorno sarà una piacevole incursione per i fan storici cresciuti durante l’era punk e in seguito amanti dell’alternative dei Pixies, e un ottimo viatico per trascinare nuovi adepti. Consigliatissimo.


MARGARET GLASPY – ECHO THE DIAMOND 
(indie-rock, singer)

Non ci vorrà molto per sentire l’influenza – e il fascino – di New York nell’ultimo lavoro targato Margaret Glaspy. Il terzo album dell’artista si apre con chitarre tortuose e spigolose alla Lou Reed e Television, e si chiude con sonorità ombrose e melanconiche nella delicatissima People Who Talk. In definita, Ecco the Diamond è un ottimo lavoro in primis per un motivo: l’artista ha abbandonato i sintetizzatori e rispolverato la chitarra, tornando a ciò che funziona. Perché è qui che Glaspy è più potente ed efficace. Echo The Diamond riconquista ciò che ha reso Margaret Glaspy così eccitante, delicata e sensuale allo stesso tempo. Il suo senso del dramma è emozionante, e i suoi momenti più tranquilli trovano la bellezza nella sua voce cruda e graffiante.


THE UNDERGROUND YOUTH – NOSTALGIA’S GLASS 
(psych rock, shoegaze, post-punk)

A due anni di distanza da “The Falling”, gli Underground Youth tornano in pista con l’oscuro“Nostalgia’s Glass”. Il disco guarda indietro alla musica creata nel passato, dichiara  il leader della band Craig Dyer: “L’obiettivo è diventato creare una raccolta di canzoni che rendessero omaggio al nostro back catalogue e tentassero di sezionare non solo gli elementi positivi ma negativi della nostalgia, principalmente la romanticizzazione del passato. Il lavoro riesce a metà, bene nella prima parte, troppo ridondante la seconda. 


THE VIEW – EXORCISM OF YOUTH 
(indie-rock, indie-pop)

Tra scazzottate, figure di m****A, e altre robe surreali, i The View sono ancora attivi. Anche se si sono riformati nel 2022, dopo una pausa di sette anni, sembrava che la loro riunione potesse essere di breve durata, ma alla fine la band è riuscita a metter da parte gli atteggiamenti infantili e, per assurdo, è riuscita a ultimare un disco. Diciamolo la verità, Exorcism of Youth è un disco che viaggia tra il noioso e l’assai mediocre, ma ci è toccato ascoltarlo. Detto ciò, poca pochissima roba interessante in questi quasi 48 minuti. Qualcosa da salvare? ah si, i ritornelli che andrebbero benissimo per una nuova stagione di How I Met Your Mother. Stop.


LEGGI ANCHE ——-> I migliori album del 2023 (Gennaio/Giugno)

LEGGI ANCHE ——-> Le migliori uscite discografiche della settimana| 11 agosto 2023


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *