16/06/2024
Compie trent'anni Doolittle dei Pixies.

 

Dopo il positivo esordio di Surfer Rosa, i Pixies ci riprovano con l’etichetta discografica Elektra Records. Il leader, Black Francis, si mette subito all’opera per il futuro disco. Le sessioni di registrazione iniziano il 31 ottobre del 1988 sotto la produzione di Gil Norton, che aveva già lavorato con la band durante la versione singola di Gigantic. Il disco viene registrato presso il Downtown studio di Boston e pubblicato il 17 aprile 1989 nel Regno Unito (e il giorno seguente negli Stati Uniti) riscuotendo pareri positivi. Segue un tour che vedrà impegnata la band in ben 150 date.

Il disco è probabilmente la sintesi migliore di pop e punk di fine ’80 e anticipa quello che da lì a poco esploderà con il nome di grunge. La band, per la prima volta, strizza l’occhio a un pubblico più ampio senza intaccare la creatività. Doolittle ha un peso enorme: è il disco che ha maggiormente influenzato l’alternative dei primi ’90. È una centrifuga di punk, pop, surf, noise, garage e new wave irrorata di Velvet Underground e di Pere Ubu. 

 

G.A

 


Black Francis: chitarra e voce
Kim Deal: basso e voce
Joey Santiago: chitarra
David Lovering: batteria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *