15/06/2024
La band ha esordito discograficamente nel 1995, pubblicando il disco intitolato Herzeleid

 

Dopo aver pubblicato lo scorso 17 maggio Rammstein, il settimo disco in carriera, e iniziato un lunghissimo tour partito dalla Veltins Arena di Gelsenkirchen (nella loro nazione di origine), i Rammstein hanno comunicato su Facebook le date del prossimo tour del 2020. I concerti vedranno il sestetto, originario di Berlino, toccare anche il suolo italiano in una data.

La seconda “ondata” di concerti europei vedrà la band suonare in Germania, Belgio, Svizzera, Austria, Norvegia, Polonia, Francia e Svezia. Comprenderà, inoltre, anche l’appuntamento sulla nostra penisola il 13 luglio allo Stadio Olimpico di Torino.

I biglietti saranno disponibili da venerdì 5 luglio sul circuito ticketone e su eventi.com/rammestein al costo di 62 euro, a cui bisogna aggiungere i diritti di prevendita.  

La band ha esordito discograficamente nel 1995, pubblicando il disco intitolato Herzeleid. Ha sempre destato molto curiosità il nome della band. Il nome “Rammstein” si riferisce, infatti, alla base aerea situata a Ramstein, in Germania, che fu teatro di un gravissimo incidente aereo avvenuto nel 1988. La “m” è stata aggiunta per suggerire un’analogia con il verbo rammen (“urtare con violenza”).

Ecco il post della band:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *