In Notizie

Flaming Lips: la band si esibisce dentro bolle giganti al “Late Show”

Ai tempi del distanziamento sociale, i Flaming Lips hanno offerto una performance particolare all’interno dello show condotto da Stephen Colbert, il famoso The Late Show

14:26:00  – 11/06/2020



(photo credit: George Salisbury)

I Flaming Lips protagonisti al The Late Show 

Innovativi, poliedrici e geniali. Parliamo dei Flaming Lips e della loro recente ospitata all’interno del celebre show condotto magistralmente da Stephen Colbert, il The Late Show. La band originaria di Oklahoma ha ben pensato di esibirsi attendendosi pedissequamente alle normative vigenti circa il distanziamento sociale e le varie misure protettive da attuare per prevenire qualsiasi forma di contagio.  

La band ha rispolverato un classico momento – ormai ben conosciuto dai fan del gruppo – in cui  si assiste  il frontman Wayne Coyne cantare dentro una gigantesca bolla che rotola tra i partecipanti. Per rispettare i decreti e le normative, la band ha pensato di esibirsi ognuno in una bolla di plastica, così come anche gli spettatori sotto al palco. Il gruppo ha suonato Race for the Prize, brano estratto  dal disco pubblicato nel 1999 e intitolato The Soft Bullettin. 

 

Le recenti pubblicazioni 

Nelle scorse settimane la band ha pubblicato a sopresa un nuovo singolo intitolato Flowers of Neptune 6Il singolo pubblicato è apparentemente una versione unica e slegato quindi dalla possibile pubblicazione di un nuovo disco. I Flaming Lips hanno anche pubblicato sui loro social un aggiornamento con una foto scattata presumibilmente sul set del video. 

Lo scorso marzo Flaming Lips hanno collaborato con il duo rock Deap Vally per un disco intitolato  Deap Lips. Il supergruppo ha pubblicato l’album il 13 marzo tramite Cooking Vinyl. La band han pubblicato l’ultimo album intitolato King’s Mouth all’inizio di quest’anno (al link la nostra recensione).

 

LEGGI ANCHE ——->La Bambina a piedi nudi dei Violent Femmes | La storia delle copertine

LEGGI ANCHE ——-> Liam Gallagher: “Mark Lanegan è un tossico nervoso privo di umorismo”

Nessun Commento

Lascia un Commento