In Notizie

Elliott Smith: in uscita una versione ampliata del secondo album dell’artista

Elliott Smith è scomparso da ben 17 anni. In occasione del 25esimo anno del secondo eponimo album, il lavoro del cantautore verrà ristampato, rimasterizzato e ampliato. 

20:15:14  – 21/05/2020


Elliott Smith e la versione ampliata del suo secondo album 

A distanza di 17 anni dalla sua scomparsa, e a ben 25, dalla pubblicazione dell’eponimo album (al link la nostra ricorrenza), un lavoro di Elliott Smith si rifà il look. L’opera sarà disponibile a partire dal 28 agosto. Il cofanetto include il Live at Umbra Penumbra, uno storico live eseguito da Elliott Smith in un caffè di Portland nel 1994.

Il cofanetto sarà inoltre infarcito da un libro di 52 pagine con testi scritti a mano, le dichiarazioni e gli appunti di musicisti sulla realizzazione dell’album e una serie di fotografie inedite scattate dal fotografo del libro, JJ Gonson, lo stesso che ha curato l’artwork del disco.

“Rimarrete scioccati dall’opera”

L’opera è stata interamente curata dal produttore e archivista personale della famiglia di Elliott Smith, Larry Crane. Come riporta Pitchfork (qui la notiziaLarry Crane ha dichiarato che il nuovo album ha visto la luce grazie alla collaborazione di Casey Crynes che ne ha custodito una cassetta registrata. Lo stesso Crane ha dichiarato:

Di questo live esistono MP3 che si scambiano i fan, ma quando la gente ascolterà ciò che sono stato in grado di estrarre da questo nastro originale, rimarrà scioccata

A rafforza la tesi del curatore dell’opera ci ha pensato Slim Moon, fondatore dell’etrichetta discografica Kill Rock Stars:

Ho sempre sostenuto che questo album non fosse abbastanza apprezzato. Molte persone trascurano i primi due dischi di Elliott, li considerano come un preludio agli album più grandi che seguirono, ma quando ci torni sopra, scopri che sono davvero fantastici. Questa è la musica più fragile e delicata di Elliott e volevamo onorarla con un pacchetto speciale e bellissimo.”

 

LEGGI ANCHE ——-> Mark Lanegan e Cold Cave: guarda il tributo a Ian Curtis

LEGGI ANCHE ——-> Matt Berninger (The National): è disponibile la title-track del disco solista

Nessun Commento

Lascia un Commento